095 956435 - 347 7635267 Lunedì - Venerdì 9:00 /13:00 - 15:00 / 19:00 Via del Pino 46, Fleri - Zafferana Etnea (CT)

Rimedi per gengive infiammate: quali sono e come usarli

RIMEDI PER GENGIVE INFIAMMATE: QUALI SONO E COME USARLI

 

Le gengive infiammate rappresentano un fenomeno fastidioso e doloroso noto come gengivite. Quante volte effettuando la pulizia dei denti con lo spazzolino ci ritroviamo ad avere le gengive sanguinanti.

Il dolore alle gengive, se non trattato correttamente, può portare a problemi di alito cattivo, gengive sanguinanti, gengive gonfie e, in ultimo, anche alla parodontite.

Una semplice infiammazione delle gengive, se non curata, può causare molti problemi alla salute dei denti e, nei casi più gravi, indebolirli a tal punto di farli cadere.

I sintomi delle gengive infiammate sono: alitosi, gengive sanguinanti, gengive gonfie, strano sapore all’interno del cavo orale e cambiamento del colore.

Spesso cerchiamo un rimedio naturale per porre rimedio alle gengive infiammate senza trovare nulla.

GENGIVE INFIAMMATE: CAUSE

Sono molte le persone che soffrono di gengive infiammate, spesso questa patologia è dovuta ad una scarsa igiene orale. L’accumulo di placca e residui di cibo su gengive e denti funge da terreno ideale per la proliferazione dei batteri.

La causa principale delle gengive infiammate è infatti la placca accumulata sui denti; ecco perché è fondamentale prendersi cura di denti e bocca, prestando molta attenzione all’igiene orale. La causa principale dunque è di origine batterica anche se a volte l’intero processo infiammatorio potrebbe essere causato da movimenti traumatici, come ad esempio una pulizia dei denti con lo spazzolino troppo energica oppure un colpo dall’esterno. In generale le cause comunque possono essere molte, tra cui:

  • Il fumo a causa delle varie sostanze nocive contenute all’interno della sigaretta e gli alcolici
  • Lo Stress o comunque tutte quelle situazioni che contribuiscono ad indebolire le difese naturali della bocca favorendo così la proliferazione di batteri nelle gengive;
  • Cambiamenti ormonali in gravidanza o pubertà;
  • Un’alimentazione povera di calcio e di vitamine;
  • Uso scorretto di spazzolino e filo interdentale (spazzolamento troppo energico);
  • Diabete.

 

Anche una cattiva alimentazione può scaturire un viatico importante per i batteri causando gengive infiammate.

COME PREVENIRE LE GENGIVE INFIAMMATE

L’infiammazione gengivale può essere trattata attraverso semplici rimedi naturali.

Si consiglia di utilizzare uno spazzolino a setole morbide, di pulire i denti dopo ogni pasto almeno tre volte al giorno, limitare i contatti con sostanze irritanti o tossiche ed effettuare regolari controlli perché la salute orale può avere ripercussioni sul benessere generale.

È importante assicurarsi che ogni parte della bocca venga sottoposta a regolari controlli. In questo modo non solo si potranno eviteranno i problemi più comuni ma una visita dal dentista potrebbe anche svelare problemi in fase iniziale e dunque porre immediato rimedio.

 

COME ASSUMERE IL MIELE PER ALLEVIARE LE GENGIVE INFIAMMATE

  • Mescolare circa due cucchiaini di miele con del the
  • Per i bambini, non superare la dose di 1 cucchiaio al giorno.

 

Recenti ricerche hanno confermato le proprietà antibatteriche del miele nei confronti di vari microbi e in particolare si è riscontrato che la varietà di miele di castagno, eucalipto e melata di abete, sono più efficaci nel combattere i batteri patogeni come Staphylococcus aureus, spesso resistente agli antibiotici.

Il miele ha proprietà naturali antibatteriche e antisettiche, che puoi sfruttare per curare le gengive infiammate.

Florapis consiglia il Miele fior di Melata (Vai alla scheda prodotto), come rimedio naturale contro le gengive infiammate.

Le caratteristiche particolari del miele fior di Melata lo consigliano come un alimento antibiotico al 100% naturale da avere sempre in casa.

Ma le proprietà terapeutiche del miele fior di Melata non finiscono qui: è un’ottima fonte di ferro, utile per chi segue diete vegetariane o vegane, e può essere usato come dolcificante leggero grazie al suo contenuto meno elevato di zuccheri semplici che ne garantiscono un indice glicemico inferiore più indicato per i diabetici e per le persone che seguono diete dimagranti o a basso impatto glicemico.

Altre varianti sono disponibili nel nostro shop, con schede tecniche dettagliate e specifiche su altre proprietà e benefici del miele.

 

Leave a Reply

Vai su